social-twiitter-top-iconsocial-ut-top-icon

Seguici anche su...

         social-twiitter-bottom-iconYouTube

contrattazioneEvertenze

Anche negli incendi prevenire è meglio che curare
 Scritto da FAI CISL Toscana  il 01.08.17  in USR Toscana >> Contrattazione e vertenze
forestali1

Gli operai forestali sono preziosi nell’attività di repressione incendi, ma anche indispensabili per un’auspicata politica di prevenzione. Che costerebbe un decimo di quanto si spende per spegnere le fiamme e ripristinare i danni.

In molte zone della Toscana, in questi giorni, ci sono stati molti incendi boschivi; l’estate, caratterizzata da un clima torrido, rende purtroppo molto più alto il rischio. 

Nella situazione emergenziale creatasi, i lavoratori forestali delle Unioni dei Comuni si stanno distinguendo per la loro competenza, per il loro impegno e per la loro conoscenza del territorio nella difficile e complicata attività di spegnimento e di repressione. Sono, in Toscana, circa 470 operai che svolgono quotidianamente turni di avvistamento incendi e attività di pattugliamento e di presidio del nostro territorio. Svolgono un lavoro prezioso, a difesa del nostro paesaggio e dell’incolumità delle persone.
Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil toscane ritengono, però, che, insieme ad un’indispensabile politica di repressione svolta in un contesto emergenziale come quello attuale, occorra un’efficace strategia di prevenzione e di tutela del nostro patrimonio forestale: lo spopolamento delle montagne e l’abbandono di alcune aree rurali comportano l’aumento della superficie dei boschi ed il loro abbandono. Avere un sottobosco denso rende molto più problematica l’attività di spegnimento e molto più facile lo sviluppo del fuoco.
C’è bisogno di una nuova politica di gestione forestale che, soprattutto nei mesi invernali, agisca per rendere meno “infiammabili” i boschi e più sicuri gli interventi di Anti Incendio Boschivo (A.I.B.), una nuova politica che può essere attuata e resa operativa da un contingente esperto e formato come quello forestale della Toscana. 
Un’efficace gestione dei boschi unita ad una condivisa cultura della prevenzione potrebbero portare a decisi e consistenti risparmi: si calcola per ogni euro speso nella prevenzione se ne risparmierebbero circa 8/10 euro per la repressione e per il ripristino danni.
Fai, Flai e Uila regionali si muoveranno, nei prossimi giorni e nei prossimi mesi, affinché le istituzioni regionali, in luogo di una strategia di progressivo abbandono delle dinamiche forestali, maturino una nuova consapevolezza sul valore sociale e ambientale legata ad una sana ed efficace politica di gestione e di tutela della montagna e del territorio.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Agosto 2017 10:25
 
Calendario
Ultimo mese Dicembre 2017 Prossimo mese
D L M M G V S
week 48 1 2
week 49 3 4 5 6 7 8 9
week 50 10 11 12 13 14 15 16
week 51 17 18 19 20 21 22 23
week 52 24 25 26 27 28 29 30
week 1 31

Prossimi eventi

Nessun evento
  1. Inserire il nome
  2. Inserire una email valida
  3. Leggi l'informativa sulla privacy

giornali

ARCHIVIO