social-twiitter-top-iconsocial-ut-top-icon

Seguici anche su...

         social-twiitter-bottom-iconYouTube

contrattazioneEvertenze

Sanità toscana: riconosciuti i tempi per il cambio divisa e passaggio di consegne
 Scritto da FP CISL Toscana  il 02.08.17  in USR Toscana >> Contrattazione e vertenze

divisa1

I sindacati: primo importante risultato, che supera una situazione frammentata. Accordo innovativo a livello nazionale.

La giunta regionale della Toscana ha deliberato il riconoscimento dei tempi di vestizione per il personale del sistema sanitario regionale.

La delibera raccoglie i contenuti di un accordo raggiunto tra l’assessore Stefania Saccardi e le categorie della Funzione Pubblica di Cgil, Cisl e Uil. Si tratta di un primo importante risultato in merito al riconoscimento dei tempi di cambio divisa e consegne per i professionisti del comparto.
Viene finalmente riconosciuto come orario di lavoro retribuito il tempo necessario per il cambio divisa (per complessivi 10 minuti a turno) e per il cambio divisa e passaggio di consegne (per complessivi 15 minuti a turno).
L’intesa ha il merito di superare la situazione frammentata e del tutto incerta che si è verificata nel corso degli ultimi tempi, per la quale i semplici ricorsi in sede vertenziale non hanno prodotto risultati, né sul totale degli aventi diritto, né su una larga platea.
Per diventare operativo l’accordo, del tutto innovativo sul piano nazionale, necessiterà di specifiche intese attuative in ogni singola azienda sanitaria.
Le segreterie regionali di Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Fpl esprimono soddisfazione per il buon esito del confronto con l’assessorato regionale alla sanità.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 02 Agosto 2017 11:38
 
Calendario
Ultimo mese Dicembre 2017 Prossimo mese
D L M M G V S
week 48 1 2
week 49 3 4 5 6 7 8 9
week 50 10 11 12 13 14 15 16
week 51 17 18 19 20 21 22 23
week 52 24 25 26 27 28 29 30
week 1 31

Prossimi eventi

Nessun evento
  1. Inserire il nome
  2. Inserire una email valida
  3. Leggi l'informativa sulla privacy

giornali

ARCHIVIO