social-twiitter-top-iconsocial-ut-top-icon

Seguici anche su...

         social-twiitter-bottom-iconYouTube

varie
Alluvioni in Toscana: l'appello dei sindacati a Monti
 Scritto da USR CISL Toscana  il 30.11.12  in USR Toscana >> Varie

alluvione2CGIL, CISL e UIL Regionali e le rispettive strutture provinciali di Grosseto e Massa Carrara hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio Mario Monti per sollecitare aiuti concreti alle zone colpite. Aiuti alle famiglie alluvionate, ma anche alle attività economiche: sono a rischio interi comparti e migliaia di posti di lavoro.

Ill.mo Presidente,

a nome delle OO.SS Regionali Toscana e Provinciali di Grosseto e Massa Carrara, ci permettiamo di rivolgerci a Lei ed al Governo da Lei presieduto per sollecitarLa ad intervenire a favore della cittadinanza delle due province che, come ben saprà, dopo la drammatica alluvione di circa dieci giorni fa è stata devastata.

 

In particolar modo la zona sud del Grossetano ha subito ingenti danni: il centro abitato di Albinia, nel comune di Orbetello, vede la propria popolazione vivere in accampamenti, con l'esigenza di beni primari e con le case ad oggi inagibili.

Non da meno sono le varie frazioni dei comuni di Capalbio e di Manciano, tanto più che la Maremma è storicamente una zona sottoposta ad un elevato dissesto idrogeologico.

Nella stessa condizione vi è la provincia di Massa Carrara, già devastata dall' alluvione dell'anno scorso in Lunigiana, con danni diffusi ad aziende,infrastrutture e famiglie.

In particolare, la zona di Carrara è stata oggetto di due alluvioni nell' arco di 15 giorni a testimonianza di un deficit strutturale nell' assetto idrogeologico che non può essere affrontato solo con l'emergenza ma con un piano straordinario di tenuta del territorio.

Certi che tutte le Istituzioni e coloro che, a vario titolo, ricoprono ruoli di responsabilità di Governo, abbiano esercitato con il massimo impegno le proprie funzioni a favore delle popolazioni, siamo tuttavia consci che quanto fatto non è sufficiente a ripristinare la condizione di vita anteriore all'alluvione.

In queste ore migliaia di cittadini e lavoratori, vivono in condizioni precarie, privati di quanto costruito negli anni e tuttavia pronti a rimettersi in piedi, con la speranza di poter ripristinare quanto prima abitazioni e posti di lavoro spazzati via dalla furia dall'alluvione del 12 novembre.

Come Organizzazioni Sindacali, come rappresentanti dei lavoratori e come cittadini sentiamo il dovere di richiamare la Sua attenzione per chiedere ed ottenere interventi di natura economica, che vadano a compensare quelli fino adesso accordati attraverso l'intervento dell'Amministrazione Pubblica Regionale, che consideriamo sì indispensabili, ma purtroppo insufficienti.

Il tessuto socio economico della zone interessate é andato completamente distrutto, dal comparto Industriale, a quello agro-alimentare, a quello legato al marmo, senza dimenticare come siano fortemente compromessi il settore turistico e quello commerciale, fonte primaria di reddito delle due Provincie.

Anche se può apparire pleonastico ci permettiamo di sollecitare il Governo da Lei rappresentato ad intervenire oltre che a favore delle famiglie, a favore dei suddetti comparti in maniera mirata, condizione indispensabile a scongiurare una definitiva perdita di migliaia di posti di lavoro.

Certi della Sua sensibilità verso questa nostra sollecitazione che certamente si accompagnerà a quella di numerosi altri rappresentanti delle Istituzioni e delle Organizzazioni della società civile, La salutiamo con osservanza.

CGIL CISL UIL TOSCANA

CGIL CISL UIL GROSSETO

CGIL CISL UIL MASSA CARRARA


Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Novembre 2012 12:08
 
Calendario
Ultimo mese Gennaio 2018 Prossimo mese
D L M M G V S
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31

Prossimi eventi

Nessun evento
  1. Inserire il nome
  2. Inserire una email valida
  3. Leggi l'informativa sulla privacy

giornali

ARCHIVIO